Marc Jacobs Beauty – Coconut Fix Complexion Duo

by beltranmakeup

Che belle le mini taglie, se non ci fossero bisognerebbe inventarle! Le vedi lì, in bella vista nell’espositore, sai che in realtà non ti servono ma alla fine per pochi euro decidi di prenderle comunque.

E quindi qualche mese fa ho acquistato il kit Coconut Fix Complexion duo di Marc Jacobs Beauty, composto da una mini taglia dell’ Under(cover) Perfecting Coconut Face Primer e una mini Finish Line Perfecting Coconut Setting Powder, ovvero la cipria.

La prima cosa che ho notato quando ho aperto la confezione è che le mini taglie all’interno sono davvero piccole, soprattutto in proporzione alla quantità di imballaggio che hanno attorno, tanto che per un attimo ho temuto la confezione fosse vuota. Fortunatamente mi sbagliavo e passato lo stupore iniziale ho iniziato a testare i prodotti.

Il primer si presenta in un packaging di plastica con dispenser a pressione, che consente di dosare il prodotto in modo tale da usarne la giusta quantità ed evitare inutili sprechi.

A differenza di molti primer siliconici che hanno una texture semi-traparente e rendono la pelle del tutto opaca, l’Under(cover) è molto più simile ad una crema, rendendo la pelle setosa e levigata, senza appiattirla. È molto piacevole da applicare e regala un’immediata sensazione di comfort e freschezza.

Per quanto riguarda l’azione di prolungare la durata del makeup, non ho notato particolari differenze tra le volte in cui l’ho utilizzato e quelle in cui ne ho fatto a meno, semplicemente perché la durata di un makeup dipende da tanti elementi ed è difficile attribuirla ad uno di questi piuttosto che l’altro.

Sicuramente è una coccola in più per la pelle e tra tutti i primer provati finora è senza dubbio il mio preferito, ma ad oggi sono abbastanza sicura che non lo comprerei in full size.

La cipria ha un packaging in plastica con sifter a rete, che dovrebbe aiutare a prelevare la giusta quantità di prodotto, prevenirne sprechi e fuoriuscite accidentali. A me capita spesso che esca molto più prodotto del necessario e sia poi difficile rimetterlo nuovamente nella jar, ma non è un grandissimo problema considerando che il prodotto in sé mi piace molto.

La polvere infatti ha una grana molto sottile, praticamente impalpabile e sebbene sia definita invisibile, in realtà tende leggermente al giallo e di conseguenza è perfetta per fissare la zona del contorno occhi senza appesantirlo, segnarlo e soprattutto senza seccarlo. Anche a distanza di ore la pelle non si segna e il correttore non si sgretola.

Trovo che sia una cipria perfetta per le pelli secche e disidratate, ma non la utilizzerei su pelli miste o grasse poiché non ha un elevato potere opacizzante né contrasta il sebo in eccesso, quindi sarebbe troppo leggera e poco performante.

Entrambi i prodotti sono arricchiti con noce di cocco (cinque tipi diversi nella cipria), a cui devono il nome ed anche il motivo per cui probabilmente risultato così delicati sulla pelle. O magari in realtà non servono a niente, chissà.

Per quanto riguarda il rapporto quantità/prezzo in realtà non c’è molta differenza tra i prodotti in mini taglia e le full size: il primer in full size da Sephora costa 40,50 € per 30ml di prodotto, quindi 1,35€ per ml (escludendo ovviamente i costi del packaging primario, secondario, il trasporto, e altre spese aggiuntive), la cipria in full size costa 39 € per 8 grammi, quindi 4,87€ al grammo (considerando sempre tutta la serie di spese aggiuntive).

Il kit costa 18 € e se lo dividiamo equamente tra i due prodotti, il primer da 5 ml ci viene a costare 1,80€ ad ml mentre la cipria da 2,86 grammi viene 3,14 € al grammo. La scadenza per entrambi è di 12 mesi dall’apertura.

Purtroppo mi sono resa conto che questo kit non è più disponibile da Sephora, almeno online, ma ci sono diversi altri mini kit conteneti questi prodotti più magari un terzo o quarto, ma comunque di base questi sono. Si può invece ancora acquistare sul sito del brand.

Concludo ricordando che i cosmetici Marc Jacobs Beauty non sono testati sugli animali e quindi sono Devil approved.

Alla prossima,

Serena

 

You may also like